Una storia che dura

Nel 1952 Alain Bombard, a 27 anni, decise di sperimentare la propria teoria lasciandosi naufragare, da solo, a bordo di un prototipo di gommone a vela nell’Oceano Atlantico.
Durante 2 mesi, si nutrì di pesci, plancton e di acqua piovana, percorrendo un quarto della circonferenza della terra nelle più terribili condizioni. In seguito a quest’avventura, provò che è possibile per un naufragato di sopravvivere nel mare grazie alle ricchezze dell’oceano.
Con la sua opera « Naufragato volontario », pubblicata nel 1958, acquisì una fama mondiale e partecipò a diversi lavori di ricerca sullo sviluppo delle zattere di salvataggio.
In Francia come all’estero, il suo nome è collegato alla sopravvivenza in mare e soprattutto all’ecologia marina. Alain Bombard ha forgiato le caratteristiche del suo marchio: avventura e affidabilità. I battelli Bombard sono prodotti affidabili e solidi che fanno ogni giorno riferimento a questa eredità.

NEWSLETTER

Sottoscrivi